Stranger than strange

English (Italiano Sotto)

As reported here yesterday, after losing her request in Russian courts, Marianne Grin loudly and publicly condemned the Russian judge and the Russian legal system. Her unsettling behavior, and history of psychological problems, has triggered letters of deep concern to Russian authorities from around the world. She continues to illegally (under Russian domestic law) deny the father, family, and friends any contact with the children. And the result?

An announcement yesterday by Russia’s presidential commissioner for children, Pavel Astakhov, that he will hold a press conference on behalf of “Russian mothers” and will include Grin.

Without, of course, ever having spoken with the father or any Italian authority to verify a word of what Grin alleges.

And perhaps without checking legal commentary already appearing about the decision that applauds it for demonstrating the soundness and independence of the Russian judiciary.

Clear evidence of danger to the children

Moreover, as indicated yesterday, the cause for concern about Grin increases. The children were removed from the Chabad orphanages on March 30 after the Russian media exposed what Grin had done, and have not returned or attended any school since. Subsequent media attention indicates she used an apartment on Nevsky Prospekt inhabited by the family of a Russian businessman, Vladimir Klimovitsky, to defraud Russian social services on living conditions of the children.

Grin has issued statements claiming that on April 9 she and the children were “being held hostage” by the father, comparing their conditions to “the Leningrad Siege” and stating that he was “posing as an American secret agent,” and announcing the decision of the Russian judge will be followed by “NATO bombings of Russian homes.” (The father was not even in Russia on April 9.)

So far no Russian authorities have accepted Grin’s delusions as reality.

Is Astakhov really looking to help children?

 

Italiano

Come è stato riportato ieri, dopo aver perso la sua richiesta di affidamento ai tribunali russi, Marianne Grin ha condanato publicamente il giudice russo e il sistema legale russo. Il suo comportamento strano, con la storia dei suoi problemi psichiatrici, ha scattenato lettere di forte preocupazione alle autorità russe mandate da tutto il mondo. Continua a negare ai bambini contatto con il padre, famiglie e amici (che è illegale sotto la legge Russa). Ed il risultato?

Un annuncio ieri dal rappresentante ufficiale per bambini sotto il governo Putin, Pavel Astakhov, che terrà una conferenza stampa rappresentando “Madri Russe” e includerà la Signora Grin.

Tutto questo, certo, senza aver parlato con il padre o qualsiasi autorità italiana per verificare quello che dice la Signora Grin.

E forse, senza aver controllato i commenti sulla legge che già appaiono riguarda questa decisione che applaudano il giudice russo per aver dimostrato nella sua decisione una concretezza e indipendenza di un tribunale russo.

Chiara testimonianza di pericolo ai bambini

Per di più, come è stato indicato ieri, la causa per la preocupazione riguarda la Signora Grin cresce. I bambini sono stati tolti dagli istituti/orfanotrofi Chabad il 20 marzo dopo che la stampa russa ha svelato quello che Grin aveva fatto, e non hanno ancora riportato I bambini a scuola li’ o in qualsiasi altro posto da allora. Altri giornali russi hanno svelato che ha usato un appartmento su Nevsky Prospekt dove abitava la famiglia di Vladimir Klimovitsky, un imprenditore russo, e ha usato questo appartmento per truffare i servizi sociali russi sulla residenza dei bambini.

La signoria Grin aveva dimostrato dichiarazioni che sostengono che il 9 aprie lei e I bambini erano “in ostaggio” dal padre, e ha fatto il paragone alle condizioni come “L’assedio di Leningrad” dove sosteneva che il padre stava “posando come un agente segreto degli USA” e ha poi annunciato che dopo questa decisione del giudice sara’ seguito da “bombe di NATO sulle nostre case russe.” (Il padre, non è stato in Russia il 9 aprile).

Ad oggi nessuna autorità russa ha accetato i deliri di Signora Grin come la realtà.

Sta cercando veramente di aiutare questi bambini, Pavel Astakhov?

One response to “Stranger than strange

  1. This is, indeed, very strange.

    Thinking of the kids!

    – Steven Burda

Leave a Comment

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s